Crisi al Mario Negri Sud finisce in Consiglio Comunale

2' di lettura 03/04/2014 - Verna (Progetto Lanciano): "solidarietà ai dipendenti e posizione chiara sulle decisioni politiche".

La situazione di crisi che da mesi sta interessando la Fondazione Mario Negri Sud, e che nelle ultime ore si è ulteriormente aggravata, con il rischio di licenziamento per circa 60 dipendenti, approderà presto al Consiglio comunale di Lanciano.

Già nelle settimane scorse – e quindi prima che la crisi ‘degenerasse’ – il capogruppo di Progetto Lanciano, Giacinto Verna, ha infatti presentato una mozione (si veda allegato) indirizzata al presidente del Consiglio comunale Donato Di Fonzo e al sindaco Mario Pupillo, in cui chiede “di aprire una discussione sulla situazione della Fondazione Mario Negri Sud, con lo scopo di capire quali siano gli obiettivi del Piano di rilancio del Negri sud”.

Nella stessa mozione, Verna chiede inoltre “di prendere una posizione politica sulla vicenda, anche nei confronti della Regione Abruzzo che, al di là dei proclami, continua a non prendere decisioni nell’impegnare risorse ed entrate certe con apposito capitolo di bilancio per risanare e rilanciare la fondazione Mario Negri Sud”.

La difficile situazione che vivono i dipendenti dell’istituto di ricerca, d’altra parte, era stata già oggetto di un ordine del giorno, presentato dallo stesso Giacinto Verna, nel Consiglio comunale del 30 dicembre scorso, in cui il capogruppo del movimento facente capo al vicesindaco Pino Valente intendeva manifestare la propria solidarietà nei confronti dei lavoratori.

All’odg è poi seguita la mozione, presentata lo scorso 21 marzo, che dovrebbe essere discussa nel primo Consiglio comunale utile.

“Una situazione – precisa Verna – che da mesi desta da un lato preoccupazione per il futuro dei dipendenti e dall’altro lato rabbia nei confronti delle decisioni della classe politica, che ha deciso di trasformare il Consorzio in Fondazione senza però approntare un Piano di rilancio e risanamento nei confronti del più prestigioso istituto di ricerca del Centro-Sud Italia. Una situazione – aggiunge il capogruppo di Progetto Lanciano - che nelle ultime ore è ulteriormente precipitata, rendendo non più rinviabile la discussione politica. Ora più che mai – conclude Verna – bisogna prendere decisioni urgenti e immediate, e il Comune di Lanciano, pur non avendo un potere decisionale nel merito della questione, si attiverà da subito per cercare di portare il suo apporto e manifestare la propria solidarietà ai dipendenti”.



...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2014 alle 13:12 sul giornale del 04 aprile 2014 - 590 letture

In questo articolo si parla di politica, Abruzzo, chieti, Lanciano, Giacinto Verna, Progetto Lanciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1Wl