Sicurezza, 50 occhi elettronici "vigileranno" su Città e periferie

23/05/2014 - Cinquanta occhi elettronici di ultima generazione “vigileranno” h 24 su Città e periferie: un ausilio fondamentale per le forze dell'ordine impegnate nel controllo del territorio.

Le telecamere del progetto “Città sicura” -finanziato con i fondi Fas- saranno installate in punti strategici -incroci, aree critiche, luoghi di ritrovo- collegate direttamente con la sala operativa del comando di Polizia locale e con le principali banche dati nazionali per verificare in tempo reale anche la presenza di auto rubate o prive di assicurazione. La gara per la realizzazione del progetto, redatto dopo un'attenta analisi del territorio effettuata dai tecnici del Comune di Avezzano, partirà non appena arriverà l'ok della Prefettura dell'Aquila.

“Questo progetto che porta Avezzano tra le Città leader sul versante dei sistemi di controllo elettronico del territorio”, ha affermato il sindaco, Gianni Di Pangrazio, con al fianco l'assessore all'informatica Patrizia Petricola e il dirigente della Polizia locale, Luca Montanari, “rappresenta una importante risposta dell'amministrazione per rafforzare l'apparato di sicurezza dei cittadini in ausilio delle forze dell'ordine che devono operare in sinergia per contrastare più efficacemente la delinquenza. I cittadini, che già soffrono per la crisi economica, devono avere la tranquillità almeno nelle proprie abitazioni e sulla strada”.

Gli occhi elettronici delle telecamere fisseranno, nell'assoluto rispetto della privacy, passaggi e atti illegali utilizzabili a fini investigativi per inchiodare i responsabili alle loro responsabilità. Sul fronte dei controlli, comunque, saranno rafforzati anche quelli a “terra”, in particolare in Piazza Matteottti, Piazza Torlonia e Piazza Risorgimento dove saranno schierati agenti di Polizia locale e di una società privata. In vista anche un raccordo operativo tra le diverse forze di polizia che operano in Città.

“Con questo intervento l'amministrazione Di Pangrazio si pone all'avanguardia in Abruzzo”, ha aggiunto l'assessore Petricola, “l’entrata in funzione degli apparecchi elettronici, infatti, poggerà un tassello fondamentale del progetto Smart City dell’Amministrazione comunale -finanziato dal Ministero- determinata a rafforzare il controllo del territorio per rendere la città più sicura, più vivibile e dotata di servizi avanzati per cittadini e imprese”. Il sistema porterà benefici anche ai comuni limitrofi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2014 alle 00:55 sul giornale del 23 maggio 2014 - 950 letture

In questo articolo si parla di attualità, Lanciano, Comune di Lanciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4Hw