Roma: strada intitolata ad Almirante, la sindaca Raggi annuncia lo stop

15/06/2018 - Nella tarda serata di giovedì la sindaca di Roma Virginia Raggi ha annunciato che bloccherà la decisione del Consiglio comunale di intitolare una via a Giorgio Almirante, storico esponente della destra neofascista e fondatore del Movimento Sociale Italiano (MSI).

La mozione, presentata da Fratelli d'Italia, è stata approvata giovedì sera con i voti favorevoli dei consiglieri del Movimento 5 Stelle, il gruppo di maggioranza che sostiene Raggi. La sindaca non era in aula al momento della votazione.

Intervistata nella trasmissione tv Porta a Porta, Raggi ha detto che non era a conoscenza della decisione del Consiglio: "se hanno votato, evidentemente vogliono intitolare una strada a questo personaggio. Prendo atto della volontà dell’aula, che è sovrana come il Parlamento". Poche ore dopo l'intervento che blocca tutto.

La sindaca ha annunciato che presenterà una mozione per vietare l'intitolazione di strade di Roma ad esponenti di forze politiche legate al disciolto partito fascista o a persone che si sono esposte con idee antisemite e razziali.

Giorgio Almirante, morto nel 1988 all'età di 74 anni, è stato lo storico segretario del Movimento Sociale Italiano, da lui fondato nel dopoguerra assieme ad altri reduci della Repubblica Sociale Italiana (RSI). Fu un sostenitore del fascismo e uno dei firmatari del Manifesto della Razza, documento del 1938 alla base delle leggi razziali varate da Mussolini.





Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2018 alle 15:49 sul giornale del 16 giugno 2018 - 548 letture

In questo articolo si parla di politica, roma, giorgio almirante, Movimento 5 Stelle, marco vitaloni, articolo, virginia raggi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVEi