28 aprile 2020


25 aprile 2020


24 aprile 2020


23 aprile 2020

...

Una strategia di contrasto della pandemia di COVID-19 si avvale di vari strumenti: lavarsi le mani con il sapone per almeno 20 secondi, non toccarsi il viso, uscire con la mascherina ben posizionata e mantenersi a 1-2 metri di distanza da altre persone in pubblico. Un ulteriore strumento è facilitare il tracciamento dei contatti (contact tracing) di chi è contagiato, attraverso un'app installata sullo smartphone.



22 aprile 2020


21 aprile 2020


18 aprile 2020


17 aprile 2020


16 aprile 2020



15 aprile 2020


14 aprile 2020


11 aprile 2020


10 aprile 2020


...

COAL la Cooperativa marchigiana attiva in 6 regioni (Marche, Abruzzo, Umbria, Lazio, Molise e Romagna oltre che a S.Marino) in oltre 250 Comuni, con oltre 300 punti vendita e 4 marchi (COAL, SIGMA, ECCOMI e D’ITALY) ha raccolto l’invito dei massimi rappresentati delle organizzazioni Regionali per sostenere le strutture sanitarie Marchigiane ed Abruzzesi in questo drammatico momento nel quale Covid-19 ha messo in ginocchio l’Italia intera.


9 aprile 2020


8 aprile 2020


4 aprile 2020


23 marzo 2020

...

L'emergenza Coronavirus sta mettendo tutti noi a dura prova, sia a livello personale che lavorativo. L'informazione locale online, snella, efficiente, velocissima e vicina alle persone è un modello che in questo periodo può aiutarci ad affrontare questo momento difficile ed il futuro.


2 maggio 2017


30 marzo 2017


6 giugno 2016

...

Da tempo, fortunatamente, si sente parlare sempre più spesso di DAE, ovvero del “defibrillatore automatico esterno, un dispositivo in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura, dal momento che è dotato di sensori per riconoscere l'arresto cardiaco dovuto ad aritmie, fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare.


7 marzo 2016

...

Il 21 aprile 2247 Roma si accinge a festeggiare i tre millenni di vita. A rovinare la festa compare all'orizzonte uno stormo di draghi accompagnati da maghi, elfi e minotauri assetati di sangue. Perché? Non c'è tempo per le domande, bisogna pensare a salvare la vita e organizzare una difesa. Impresa resa possibile dalle armi avveniristiche a disposizione.


10 dicembre 2015


14 luglio 2015

...

Dal 21 al 26 luglio Senigallia sarà teatro di alta formazione della danza con la seconda edizione di “danzaMare Senigallia”. Docenti di fama internazionale prevenienti dalla Scuola di Ballo Accademia Teatro Alla Scala di Milano, dal Teatro dell’Opera di Roma e dall’École Supérieure de Danse de Cannes Rosella Hightower, svolgeranno una settimana di lezioni intensive. Un’imperdibile opportunità, per chi ama quest’arte, di studiare con insegnanti di indubbio spessore qualitativo.


27 maggio 2015

...

Lanciano è una città dell’Abruzzo di circa 40.000 abitanti. Questa città, lo scorso sabato (23 maggio), è stata attraversata da un’imponente manifestazione di popolo; 60.000 persone sono scese in piazza contro le trivellazioni in Adriatico agite dalle multinazionali del petrolio e dal Governo Renzi, grazie al decreto “Sblocca Italia”.


25 maggio 2015


22 maggio 2015


27 aprile 2015


23 aprile 2015

...

Al di là del proverbiale fascino del derby, il match Lanciano-Pescara, in programma sabato 25 aprile alle ore 15, trasuda come mai prima suggestioni, voglia di vincere, propositi di riscatto, sogni impossibili e, soprattutto, la volontà di conquistare quella supremazia regionale per decenni nelle mani del Delfino ed ora costantemente insidiata dai cugini.


21 aprile 2015


10 marzo 2015


23 febbraio 2015

...

Comune di Lanciano In riferimento all’articolo apparso su un sito online locale ad oggetto: "Potatori" scatenati: tranciato un cavo dell'alta tensione ai Cappuccini, siamo a precisare che il Comune di Lanciano nulla a che veder con l’accaduto, in quanto i potatori non erano dipendenti comunali ma di una ditta incaricata da proprietari privati.


8 gennaio 2015


19 dicembre 2014


1 dicembre 2014

...

In quel gol c’è tutta l’essenza del calcio: rabbia, forza di volontà, classe, voglia di vincere e soprattutto cuore. Quando l’arbitro aveva già in mano il fischietto per decretare la fine del derby d’Abruzzo, Federico Melchiorri (foto) ha tirato fuori un capolavoro destinato a restare nella memoria dei 10mila tifosi presenti venerdì sera allo stadio Adriatico.