Approvata la delibera per presentare le domande per la concessione del suolo pubblico gratuitamente rivolta a ristoratori e attività commerciali

3' di lettura 15/06/2020 - L'Assessorato al Commercio comunica che è stata approvata la delibera con il relativo modello di domanda per le attività ristorative e le imprese di pubblico esercizio in genere che vorranno richiedere gratuitamente nuove concessioni o l'ampliamento delle superfici già concesse su aree pubbliche, fino al 31 ottobre 2020.

Le concessioni degli spazi pubblici senza oneri per gli esercenti riguarderanno il posizionamento di tavolini, sedie e ombrelloni all'aperto, un'azione concertata anche con le associazioni di categoria per compensare la riduzione all'interno dei locali dovute alle norme di distanziamento per l'emergenza sanitaria covid19.

Le richieste dovranno essere inviate esclusivamente tramite mail alla pec comune.lanciano.chieti@legalmail.it utilizzando il modello di domanda disponibile sul sito istituzionale al link www.bit.ly/rilancialanciano con allegata la planimetria degli spazi nuovi o ulteriori da occupare.

Le misure assunte con delibera di Giunta riguardano l'area pedonale di Corso Trento e Trieste, dove sarà possibile posizionare sedie, tavolini e ombrelloni nella fascia compresa tra via Salita della Posta e viale delle Rose con sistemazione a spina laterale a distanza di 2,5 metri dal colonnato dei Portici comunali e a seguire, con spazio in larghezza uguale per tutti di 4 metri.

Ciascun esercente provvederà a delimitare i propri spazi con recinzioni in corda o metallici di colore antracite o grafite, tenuti insieme da paletti mobili.

Gli ombrelloni avranno tutti lo stesso colore nella tonalità avorio-panna-ecrù. Lungo Corso Roma l'occupazione di suolo pubblico sarà possibile con la chiusura al traffico dalle ore 19 alle ore 1 del giorno successivo, il giovedì, venerdì e sabato.

Sarà consentita l'occupazione del sagrato della Cattedrale Madonna del Ponte in piazza Plebiscito dalle 19 in poi, e comunque dopo il termine di riti e cerimonie religiose, fino alla chiusura serale dei locali con rimozione giornaliera delle strutture.

"Il piano di rilancio sarà pienamente operativo questa settimana in tutto il centro, per favorire la graduale ripresa delle attività ristorative in piena sicurezza.

Dopo gli incontri molto proficui con le associazioni di categoria e i titolari interessati abbiamo concretizzato il nostro sostegno alla ripartenza, con la possibilità di occupare spazio pubblico attraverso nuove concessioni o ampliamento di superfici già concesse gratuitamente fino al 31 ottobre 2020.

Corso Trento e Trieste avrà una fascia riservata nell'area pedonale alle attività, così come l'area del sagrato della Cattedrale in piazza Plebiscito potrà essere occupata dalle 19 in poi, mentre Corso Roma sarà chiusa al traffico delle auto dalle 19 in poi il giovedì, venerdì e sabato sera.

Queste misure saranno seguite a breve dalla definizione del percorso dei bonus commerciali per 100.000 euro, da spendere nei negozi di Lanciano: un'altra misura concreta con cui intendiamo iniettare fiducia e liquidità nel commercio lancianese.

Ci teniamo a ringraziare gli uffici del settore Commercio del Comune di Lanciano nella persona della dirigente Gabriella Calabrese e la Soprintendenza nella persona della direttrice Rosaria Mencarelli e della responsabile di zona Emanuela Criber per aver sostenuto con parere positivo le nostre proposte di rilancio delle attività ristorative di Lanciano”, dichiarano il Sindaco Mario Pupillo e l'Assessora al Commercio Maria Patrizia Bomba.






Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2020 alle 15:54 sul giornale del 16 giugno 2020 - 163 letture

In questo articolo si parla di Lanciano, Comune di Lanciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bn42