Sede di Ortona deturpata con scritte infamanti, CGIL: "Chiediamo alle Istituzioni di mobilitarsi"

1' di lettura 31/01/2023 - Ennesimo vile attacco ad una sede della Cgil da parte di sedicenti gruppi non meglio identificati.

Questa mattina (30 gennaio) abbiamo ritrovato la sede di Ortona deturpata con scritte infamanti. Scritte e simboli già utilizzati in altre sedi CGIL in Abruzzo e più in generale in Italia.
Esprimiamo il più totale sdegno nei confronti del vile gesto, le nostri sedi sono da sempre presidi di democrazia e libertà e quanto accaduto non ha niente a che fare con il dissenso o pensiero critico,ma ci riporta direttamente agli anni più bui della storia del nostro Paese.
Tali continui episodi che hanno visto qualche mese fa anche l’affissione di manifesti offensivi innanzi la sede della CGIL Chieti, dimostrano che esiste un tentativo nemmeno tanto velato di voler forse intimidire chi, quotidianamente è a contatto con cittadini, pensionati e lavoratori., cercando di dare sempre risposte a problemi sempre più grandi di questa fase storica di crisi economica e sociale.
La CGIL continuerà ad essere sempre un luogo dove chi ha bisogno può rivolgersi, pronti a dare la nostra mano e non ci faremo certo intimorire da fatti di questo tipo.
Esiste però un sempre più crescente bisogno di vigilanza, controllo e rispetto delle regole democratiche da parte di tutte le istituzioni e delle forze di pubblica sicurezza.
Segnali come questi non vanno sottovalutati, per tali ragioni chiediamo a tutte le Istituzioni di mobilitarsi contro il clima di crescente odio immotivato che colpisce in maniera ingiustificata le sedi del sindacato forse anche perché rappresentano,oggi più che mai, presidi e luoghi di aggregazione e discussione democratica ci cittadini e lavoratori.


da CGIL Abruzzo Molise - Segreteria 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2023 alle 08:56 sul giornale del 01 febbraio 2023 - 26 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dPZe





logoEV
qrcode